Saldi 2018: Come Difendersi dalle Truffe

I saldi estivi sono arrivati, per la gioia di venditori e consumatori. Sono davvero così convenienti? Per evitare di essere truffati ci sono degli escamotage da adottare prima di fare l'acquisto e in questo post vi svelerò tutti i segreti per fare acquisti senza sorprese.

Saldi 2018: Come Difendersi dalle Truffe
Saldi 2018: Come Difendersi dalle Truffe

Ecco un piccolo elenco:

  1. Fate una foto al cartellino qualche giorno prima, così potrete controllare con i vostri occhi che il venditore non abbia "gonfiato" i prezzi per poi scontarli durante il periodo dei saldi.
  2. Evitate di acquistare capi con saldi superiore al 30%. Non credete a chi vi fa sconti superiori al 30%, in questo caso quasi sicuramente sono fondi di magazzino (è illegale vendere nei periodi dei saldi i capi delle stagioni passate).
  3. Diffidate di chi non appone sul cartellino: Prezzo base, Sconto e Prezzo Finale. Se non compaiono tutti e tre significa che vi stanno imbrogliando.
  4. Diffidate di chi copre la vetrina con cartelloni e altre amenità. Se l'interno del negozio non è visibile dall'esterno, le motivazioni possono essere solo 2:
    • Il venditore deve nascondere quello che vende perché non così interessante
    • Il venditore pensa che sia chic fare il misterioso
  5. Diffidate di chi non vi permette di provare i capi. Se quel venditore non ha camerini o gli stessi sono chiusi, evitate di acquistare anche se i prezzi sono ragionevoli, molto probabilmente sono capi fallati.
Ecco invece i diritti che avete e che a volte qualcuno vi nega:
  1. Potete acquistare con carta di credito. Se il giorno prima, o se comunque in quel negozio si poteva acquistare con carta di credito, allora dovete poterlo fare anche nei giorni di saldi. Pretendete di pagare con carta di credito anche dove mettono un cartello raffazzonato con la scritta: "Solo contanti", quel cartello varrebbe solo nel caso ci fossero più casse adibite al pagamento, ma non vale per l'unica cassa disponibile nel negozio.
  2. Potete cambiare la merce se ha difetti entro 2 anni dall'acquisto. Se non è esplicitamente dichiarato prima dell'acquisto: "capo fallato", "abito con difetti", ecc, il venditore ha l'obbligo di ripararvelo (a sue spese), o sostituirvelo. Nel caso non fosse possibile la sostituzione, deve rimborsarvi della spesa sostenuta per l'acquisto (non accettate buoni acquisto). 
E i diritti che potreste o non potreste avere a seconda del venditore:
  1. Non potete pretendere di fare il cambio merce se la taglia è sbagliata. O meglio, il venditore non è obbligato a cambiarvi il capo (ma questo anche fuori dal periodo dei saldi), a meno che la sua politica sia di farlo. Chiedete sempre, prima di acquistare, se è possibile cambiare il capo se la taglia dovesse essere sbagliata e quanto tempo avete per farlo.
Qui di seguito invece vi do alcuni consigli prima di fare acquisti:
  1. Non acquistate quello che non vi serve. I saldi devono essere un motivo per risparmiare su un acquisto che avreste comunque dovuto fare, non un'occasione per spendere per acquistare qualcosa che non vi serve.
  2. Pianificate in anticipo i capi da acquistare. Come per il precedente punto, se avete le idee chiare su cosa acquistare risparmierete tempo e soprattutto denaro.
  3. Conservate lo scontrino. Abituatevi a mettere tutti gli scontrini in una busta che conserverete con cura in un posto sicuro. Non potete sapere se e quando il capo che avete acquistato possa presentare difetti.
  4. Approfittate dei saldi per fare regali. Potrebbe andare contro alcuni punti precedenti, ma se ben pensati, gli acquisti durante i saldi per fare regali, potrebbero essere una buona occasione di risparmio, ma solo se rispettate questo punto:
    • Non acquistate prodotti che abbiano la taglia. Vanno bene cinture, portafogli, borse, profumi, ecc. Questo per evitare il possibile cambio se non dovesse andare bene.
  5. Stabilite un budget di spesa. Se stabilite una cifra massima non incorrerete negli acquisti di impulso che tanto adorano i commercianti. Se la cifra è quella, non superatela, questo vi indurrà a cercare meglio e a fare affari migliori. Anche se vi sembrerà di aver perso qualche affare, in realtà avrete risparmiato. Ricordatevi, 1€ risparmiato è sempre 1€ guadagnato.
Non mi resta che augurarvi: "Buon Risparmio!".