Banca Sistema + facile.it

Qualche post fa vi avevo accennato degli incentivi per l'apertura del conto deposito. Detto, fatto, ho aperto un conto con Banca Sistema (SIConto), passando facile.it, ho depositato 5.000€ vincolandoli a 3 mesi e nel giro di 7 giorni mi è arrivato il codice da facile.it per prenotare un volo gratis A/R dall'italia all'europa per 1 persona. Direi che il servizio è eccellente!

Risparmiare con gli Outlet online


Gli Outlet online sono l’equivalente degli Outlet o gli Spacci fisici, ma con il vantaggio che non vi dovete muovere da casa.

Risparmiare con gli Outlet online
Risparmiare con gli Outlet online

Inizialmente sono nati per l’abbigliamento, poi si sono evoluti generalizzando le vendite e vendendo di tutto, poi sono nati alcuni Outlet solo alimentari, di seguito ho preparato un elenco con i link ai quali potete iscrivervi ottenendo un bonus iniziale:

Abbigliamento e Accessori



Sciops: chiedetemi l’invito oppure iscrivetevi a sciops.com (5€).

SoldOutlet: chiedetemi l’invito oppure iscrivetevi a soldoutlet.com (1€).
E’ possibile fare un ordine multimarca con un’unica spedizione.

LillaOnLine: lillaonline.eu (non ci sono bonus per gli affiliati) .
E’ possibile fare un ordine multimarca con un’unica spedizione.

Prime Outlet:chiedetemi l’invito oppure iscrivetevi su primeoutlet.it (10€).
E’ possibile fare un ordine multimarca con un’unica spedizione.

Dress for Less: dress-for-less.com (non ci sono bonus per gli affiliati).
E’ possibile fare un ordine multimarca con un’unica spedizione.

LetMeOutlet: chiedetemi l’invito per ricevere 5€ di bonus oppure iscrivetevi a letmeoutlet.com .
E’ possibile fare un ordine multimarca con un’unica spedizione.

ShowroomPrive: chiedetemi l’invito oppure iscrivetevi a showroomprive.it (15€).

Docks Private: chiedetemi l’invito oppure iscrivetevi a docksprivate.com (6€).

Beshock: deve tornare online

Dressup: dressup.sm (non ci sono bonus per gli affiliati) .
E’ possibile fare un ordine multimarca con un’unica spedizione.

We-want.it:chiedetemi l’invito oppure iscrivetevi a we-want.it (10€).
E’ possibile fare un ordine multimarca con un’unica spedizione.

Fashionis: fashionis.com (non ci sono bonus per gli affiliati) .
E’ possibile fare un ordine multimarca con un’unica spedizione.
Reso Gratuito entro 10 giorni dalla consegna.

Yoox: yoox.com (non ci sono bonus per gli affiliati) .
E’ possibile fare un ordine multimarca con un’unica spedizione.

Itelyte: chiedetemi l’invito oppure iscrivetevi a itelyte.com (20€).
E’ possibile fare un ordine multimarca con un’unica spedizione.
Trasporto gratuito.

La Redoute: laredoute.it (non ci sono bonus per gli affiliati) .
E’ possibile fare un ordine multimarca con un’unica spedizione.

Bon Prix: bonprix.it (non ci sono bonus per gli affiliati) .
E’ possibile fare un ordine multimarca con un’unica spedizione.

Spartoo (solo calzature): spartoo.it (all’iscrizione è possibile inserire la mail dello sponsor).
E’ possibile fare un ordine multimarca con un’unica spedizione.
Reso gratuito entro 30 giorni dalla consegna.
Trasporto gratuito.

Alimentari


E’ possibile fare un ordine multimarca con un’unica spedizione.

Shux: shux.it (non ci sono bonus per gli affiliati) .
E’ possibile fare un ordine multimarca con un’unica spedizione.

TastExp: chiedetemi l’invito per avere un bonus di 5€ o iscrivetevi su tastexp.it.
E’ possibile fare un ordine multimarca con un’unica spedizione.

Generici


Ovo (è stato accorpato a Saldiprivati): chiedetemi l’invito oppure iscrivetevi a ovo.it .
E’ possibile fare un ordine multimarca con un’unica spedizione.
Prova e Compra: Prova il capo che hai ordinato e decidi se pagarlo e ritirarlo oppure, se non ti convince, puoi decidere liberamente di non acquistarlo!
Ovo Point con camerino:
  • 20131 - Milano Via Doria, 28 Zona Loreto
  • 20060 - Gessate (MI) Via De Gasperi, 55
  • 20017 - Rho (MI) Via Sesia snc

BuyVip: chiedetemi l’invito oppure iscrivetevi a it.buyvip.com (10€).
E’ possibile fare un ordine multimarca con un’unica spedizione se acquisti per almeno 75€.
Trasporto gratuito se acquisti per almeno 75€ oppure spedizioni a solo €6,90.

Vente-Privee: chiedetemi l’invito oppure iscrivetevi a it.vente-privee.com (8€).

Privalia: chiedetemi l’invito per ricevere 5€ di bonus oppure iscrivetevi a it.privalia.com.
E’ possibile fare un ordine multimarca con un ordine minimo di €15 a marca on un’unica spedizione.

Private Outlet: chiedetemi l’invito oppure iscrivetevi it.privateoutlet.com (5€).
E’ possibile fare un ordine multimarca con un’unica spedizione.

E’ possibile fare un ordine multimarca con un’unica spedizione.

Vetrine Esclusive: chiedetemi l’invito oppure iscrivetevi a vetrineesclusive.com (8€).

Gli outlet in grassetto sono stati tutti testati da me, anche più di una volta.
Per legge gli outlet online devono rispettare le leggi sul diritto di recesso, quindi avrete sempre 10gg di tempo per ripensarci.

Calcolare l'IMU gratis...rendita catastale compresa


Per poter calcolare correttamente l'IMU bisogna, prima di tutto, sapere la rendita catastale della propria casa (o casa + garage) e per farlo dovrete conoscere foglio e particella dove è accatastato l'immobile.

Calcolare l'IMU gratis
Calcolare l'IMU gratis

  1. Una volta recuperati quei dati andate qui: http://www.agenziaterritorio.it e sotto la colonna “Privati” dei “Servizi on line per...” cliccate su “Visure catastali” e nella pagine seguente cliccate sul bottone “Accedi al Servizio”.
  2. Ora inserite il vostro codice fiscale e il codice di sicurezza (Captcha) che fornirà il sito e cliccate sul bottone “Accedi”.
  3. Inserite la provincia dov'è ubicato l'immobile e cliccate su “Applica”.
  4. Alla voce “Catasto” selezionate “Fabbricati”, alla voce “Comune” inserite il comune dov'è ubicato l'immobile, inserite il foglio e la particella e premete il bottone “Ricerca”.
  5. Otterrete un elenco dei “Sub” (Subalterni) che fanno parte di quel foglio e di quella particella, cliccate a destra il “dettaglio” del subalterno dell'immobile e recuperate il valore della “Rendita”.
  6. Ora andate sul sito http://www.calcoloimu.it , inserite tutti i dati, compresa la rendita catastale e otterrete il totale dell'imu.
Se doveste avere anche un garage, dovrete rifare i punti 5 e 6, ricordandovi di cambiare la voce “Destinazione d'uso” del punto 6.
In questo caso l'imu totale è la somma di tutti i fabbricati presenti nella particella. Facile no?

Posta Elettronica Certificata gratis = raccomandata A/R

Molti non sanno che la PEC rappresenta il corrispondente elettronico della Raccomandata A/R (raccomandata postale con ricevuta di ritorno). E' stato stabilito dal DPR 11 febbraio 2005 che potete trovare nella sua interezza qui: http://www.digitpa.gov.it/sites/default/files/normativa/DPR_11-feb-2005_n.68_0.pdf

Posta Elettronica Certificata Gratis
Posta Elettronica Certificata Gratis

Funziona come una normale casella di posta elettronica, l'unica differenza è che, per ogni messaggio inviato, il mittente ottiene una ricevuta di accettazione (che gli assicura che il messaggio è corretto) ed una ricevuta di avvenuta consegna quando il messaggio giunge a destinazione. Possono usarla tutti: le aziende, le pubbliche amministrazioni, le associazioni , i privati, e come un messaggio di posta elettronica classico può contenere qualsiasi tipo di allegato (immagini, video, file di testo, etc). Questi i principali vantaggi:

  • Economicità: e' gratuita (se seguite le mie istruzioni in fondo) per il cittadino.
  • Velocità di consegna: i tempi di consegna sono praticamente azzerati rispetto al canale postale tradizionale.
  • Semplicità d'uso: una casella di PEC non è nient'altro che una casella di email e come tale viene utilizzata. Non è necessario installare alcun software sul pc dell'utente finale.
  • Validità legale: le ricevute rappresentano una prova legale opponibile a terzi che il messaggio inviato è giunto a destinazione.
  • Sicurezza: i messaggi viaggiano su canali sicuri e vengono firmati alla sorgente e verificati a destinazione in modo da garantirne l'inalterabilità.
  • Assenza virus e spam: il sistema è dotato dei più moderni ed aggiornati prodotti antivirus. Inoltre ogni casella di PEC è associata ad una persona fisica ed i messaggi non certificati non vengono consegnati a destinazione.

La PEC può essere utilizzata in combinazione con la firma digitale che tuttavia rappresenta solo il mezzo elettronico per apporre la propria firma ad un documento elettronico, è in pratica il sostituto elettronico della firma autografa in calce ai documenti cartacei, mentre la PEC serve per inviare i documenti e sostituisce i mezzi tradizionali quali la raccomandata A/R,  il fax ed il corriere.
La PEC assicura che un messaggio arrivi a destinazione inalterato ed integro e garantisce l'identità del mittente; con la firma digitale il mittente appone il proprio autografo al contenuto della mail ed agli eventuali allegati ad ulteriore garanzia della propria identità.
Per il funzionamento della PEC non è necessario alcun hardware apposito, mentre per l'utilizzo della firma digitale è necessario dotarsi di un lettore di smartcard o di un token USB tra i molti disponibili in commercio.

Come ottenere una PEC gratuita? Il procedimento è un po' macchinoso, ma facile da attuare. Anzitutto si deve andare sul sito https://www.postacertificata.gov.it e registrarsi seguendo i passaggi obbligatori, a questo punto, se tutto è andato a buon fine, si riceverà una mail simile: in oggetto: “Attivazione servizio Postacertificata”, nel corpo del messaggio il seguente testo:

Gentile NOME COGNOME,
La ringraziamo per essersi registrato al servizio di Postacertificat@.
La sua userid per accedere al sistema e' nome.cognome@postacertificata.gov.it ed il codice cliente a lei assegnato e' xxxxxx.
Puo' accedere al portale utilizzando la userid ricevuta e la password che ha inserito in fase di registrazione per visualizzare i suoi dati di registrazione.
La attendiamo per completare l'attivazione del servizio presso gli uffici postali abilitati a lei piu' comodi che puo' cercare sul portale www.postacertificata.gov.it


A questo punto, non dovrete far altro che recarvi all'ufficio postale più vicino a voi abilitato e concludere l'attivazione portando con voi il codice numerico ( xxxxxx ) , l'indirizzo nome.cognome@postacertificata.gov.it e la vostra carta d'identità.
Al termine delle operazioni, vi verra' rilasciato il Modulo di Adesione al servizio sottoscritto, nel quale troverete tutte le informazioni sul servizio. Per maggiori informazioni sull'attivazione del servizio, potete consultare la pagina: https://www.postacertificata.gov.it/guida_utente/come-accedere-ai-servizi.dot 

A servizio attivato vi arriverà la seguente mail: in oggetto “Notifica CECPAC – Attivazione”, nel corpo del messaggio il seguente testo: 

Gentile Utente,

La informiamo che da questo momento la Sua casella di Posta Elettronica Certificata risulta attiva con il seguente indirizzo: nome.cognome@postacertificata.gov.it.

Al Suo profilo risultano associati i seguenti canali di notifica:
(qui viene inserita la mail con la quale vi sono arrivate queste comunicazioni)

Cordiali Saluti,
Il Team di Postacertificat@

A questo punto non vi resta che utilizzarla al posto della classica raccomandata, perchè per legge, tutte le aziende devono esserne provviste.

Farmaci generici...sono veramente equivalenti a quelli di marca?

C’è ancora molta disinformazione sui farmaci generici, e molti continuano a pensare che non abbiano la stessa qualità di quelli più conosciuti e di marca. FALSO! Se il principio attivo è lo stesso, anche il farmaco è lo stesso. Dobbiamo abituarci a chiedere al farmacista o al parafarmacista il farmaco equivalente a quello a cui siamo abituati. A tal proposito, dal sito del ministero della salute http://www.salute.gov.it/dettaglio/pdPrimoPiano.jsp?id=259&sub=4&lang=it vi è una definizione di farmaco generico che qui sotto riporto:
I farmaci generici sono medicinali a base di uno o piu’ principi attivi, prodotti industrialmente, non piu’ protetti da brevetto, identificati dalla denominazione comune internazionale (DCI) del principio attivo o dalla denominazione scientifica del medicinale, seguita dal nome del titolare dell’AIC (autorizzazione all'immissione in commercio).

 
Risparmiare con i Farmaci Generici
Risparmiare con i Farmaci Generici

Il medicinale generico e la corrispondente specialità medicinale sono bioequivalenti cioè possiedono la stessa composizione quali-quantitativa in principio attivo della specialità medicinale di riferimento, la stessa via di somministrazione, forma farmaceutica e le stesse indicazioni terapeutiche.

Si possono distinguere due categorie di farmaci generici:
  • generici branded (o genericabili) cioè copie di specialità farmaceutiche recanti un proprio marchio distintivo
  • generici unbranded (o generici) cioè medicinali commercializzati sotto la denominazione comune internazionale seguita dal nome del produttore.

I farmaci generici sono sottoposti agli stessi controlli e procedure di registrazione e vigilanza che l’Agenzia Italiana del Farmaco riserva a tutte le specialità in commercio.

Per ottenere l’autorizzazione all’immissione in commercio da parte dell’AIFA, infatti, l’industria farmaceutica che produce il generico deve presentare una documentazione che dimostri la bioequivalenza con la specialità corrispondente.

Fonte: AIFA, Farmaci-line Data pubblicazione: 02 giugno 2005

Qui di seguito elencherò alcuni dei farmaci più comunemente usati e il loro principio attivo:

Aspirina Acido Acetilsalicilico
Tachipirina Paracetamolo
Fluimucil Acetilcisteina
Aulin Nimesulide
Oki Ketoprofene
Gentalyn Gentamicina
Voltaren Diclofenac
Momendol / Synflex Naprossene sodico
Moment Ibuprofene


Se il farmaco che cercate non è presente nella lista sopra, utilizzate questo link: http://www.equivalente.it/farmaci-generici/wiki-pharm/versione-online

Cliccate sulla scheda “Farmaci”, inserire nello spazio “Cerca tra i farmaci ad uso umano” il nome del farmaco che utilizzate solitamente, assicurandovi di ricercare per “Nome Prodotto” e premere il tasto “Cerca”, a questo punto otterrete una lista di farmaci con il nome da voi inserito, ora non vi resta che cliccare sulla confezione che avete per avere le informazioni sul farmaco, tra cui il principio attivo. Rifate la ricerca inserendo il principio attivo, ma questa volta assicuratevi di fare la ricerca per “Principio Attivo”, premete il tasto “Cerca” e otterrete un elenco (tra cui il farmaco di prima) di tutti i farmaci equivalenti.

Ora segnatevi il nome e ditelo al farmacista. Tuttavia i farmacisti sono molto perspicaci e talvolta è sufficiente chiedere di avere l’equivalente del farmaco che volete e ve lo darà.

Il mio consiglio d’ora in poi è di fare proprio così, abituatevi ad usare e chiedere i farmaci equivalenti al vostro farmacista di fiducia. Un altro link che potrebbe tornarvi utile è questo: www.prontuariofarmaceutico.it troverete l’elenco di tutti i foglietti illustrativi dei medicinali, nel caso perdeste il bugiardino della confezione.

Incentivi per i conti deposito e conti correnti

E' pratica comune di molte banche online incentivare il cliente futuro con allettanti offerte. In questo periodo ce n'è qualcuna che varrebbe la pena valutare:

Incentivi per i conti deposito e conti correnti
Incentivi per i conti deposito e conti correnti


Conti Deposito
- Passando da facile.it , e aprendo un conto deposito "SI conto" di Banca Sistema e versando almeno 5.000€ entro il 31/12/2012 si ottiene un voucher per un volo gratis di A/R dall'italia all'europa su volagratis.it, il regolamento è qui: http://www.facile.it/documenti/conti/Facile_it_120216_Promozione_Conti_Bancari_Regolamento_06_03.pdf
una volta aperto il conto vi verrà fornito un codice che dovrete usare qui: www.facile.volagratis.it dal quale, dopo previa registrazione, potrete prenotare uno tra i voli presenti. Il biglietto ha un valore massimo di 200€, non male se pensate che aggiungendo solo 80€ in + potreste volare in 2.
- Invece, passando da qui: http://www.chebanca.it/wps/portal/Istituzionale/comarketing/darty/cd02/landing?ws=cd-zanox e aprendo un conto su Che Banca!  entro il 30/06/2012 e vincolando almeno 500€ per 12 mesi entro il 31/07/2012,  otterrete un Buono da 100€ da spendere su darty.it.

Conti Correnti
- Un'altra offerta da non sottovalutare in questo periodo è quella di webank, è il classico concorso "presenta un amico", ma voi mi direte che non avete amici in webank...nessun problema, perchè in rete ci sono un sacco di amici che vi potrebbero fornire il loro "codice amico" di webank, anche perché ci guadagnereste in due. Fate una prova cercando su google: "codice amico webank", e scoprirete quanti amici sconosciuti avete! Detto questo, a quanto ammonta questo premio? Si può scegliere tra un buono da spendere online su MediaWorld o su PromoShopping del valore di 100€. Il regolamento lo trovate qui: http://www.webank.it/MGM/Regolamento_MGM_Apr_2012.pdf
- Tuttavia se non volete amici, potreste passare direttamente dal sito di mediaworld: http://www.webank.it/lndpage/mediaworld120.html
In questo caso avreste ben 120€ da spendere online!
- Sempre dal sito mediaworld è possibile aprire un conto corrente su ING Direct: http://web.ingdirect.it/mediaworld/index.html?tc=c-mw-des-dartdef
Anche in questo caso avreste un buono da 100€.

Se conoscete altre promozioni in corso, scrivetemi che le aggiungerò al post.

Conti Deposito, BOT o obbligazioni bancarie?

Scommetto che molti di voi hanno i risparmi investiti in BOT o in obbligazioni della propria banca. Ma siamo sicuri che rendano il giusto?

Conti Deposito, BOT o Obbligazioni Bancarie?
Conti Deposito, BOT o Obbligazioni Bancarie?

Partiamo con il presupposto che se avete soldi investiti in obbligazioni della vostra banca, molto probabilmente vi è stato suggerito da un celere funzionario della vostra stessa banca: "Dottò non si preoccupi, il capitale è al sicuro e ogni 6 mesi prende l'1%! Meglio che lasciarli ammuffire sul c/c, no?" Beh! C'è modo e modo di investire il proprio denaro, e non voglio dubitare della buonafede del celere funzionario bancario, ma siamo proprio sicuri che lavori per noi e non per la banca?

Anzitutto parliamo di obbligazioni bancarie, giusto per capire di cosa stiamo parlando: le obbligazioni bancarie sono in pratica una compravendita tra voi e la banca, dove voi investite parte del vostro capitale, e la banca si fa carico di ridarvi il vostro capitale a scadenza e ogni tot mesi (in genere 6 se l'obbligazione ha cedole semestrali) una cedola a lordo della % dichiarata sull'obbligazione sul capitale nominale investito, inoltre dato che comprerete questa obbligazione ad un prezzo inferiore al valore della scadenza, avrete anche un guadagno da quello.

Faccio un esempio che vale + di mille spiegazioni: mettiamo che abbiate da investire 10.000€, il solerte funzionario vi consiglia delle obbligazioni al 2% con scadenza tra 2 anni a cedole semestrali, se le comprate oggi le pagate 99, mentre a scadenza varranno 100. A questo punto fate due calcoli e dei 10.000€ che investireste in realtà ne usate solo 9.900€ perchè appunto le pagate "solo" 99 (il calcolo è il seguente: prezzo obbligazione oggi * capitale investito / prezzo obbligazione a scadenza = 99 *10.000 / 100 = 9.900€), tra 6 mesi incasserete la prima cedola (supponendo che le obbligazioni siano state emesse lo stesso giorno che le comprate), per cui togliendo il 20% di tasse e balzelli al vostro 1% semestrale, il tasso netto è dello 0,80% che calcolato sul nominale, ossia 10.000€ è di 80€, quindi i 2 anni prendereste 80 * 4 cedole = 320€ + la maggiorazione di capitale di 100€ (dovuta alla vendita alla banca delle obbligazioni a 100 e non + a 99), per cui in 2 anni metterete da parte 420€.

Vi sembra una bella cifrà? Mmmmm...prendiamo ora i bot, ce ne sono a scadenza aprile 2013, circa un anno, e ad oggi si comprano a 98, investiamo sempre i vosti 10.000€, ci costano quindi solo 9.800€, ma tra meno di un anno ne avremo 10.000€, per cui 200€ in 11 mesi, diciamo che entrambi gli investimenti si equivalgono, ma nel secondo caso avremo la nostra liquidità tra 11 mesi e non tra 24...ma non volevo parlarvi di questi investimenti, ma dei + remunerativi conti deposito.

Ci sono vari siti che si occupano di mostrarvi quale sia il c/d migliore al momento, uno tra i più affidabili è facile.it  che vi propone i conti deposito migliori e un calcolo automatico sull'investimento che andrete a fare e per quale periodo. Ad oggi il migliore è SI conto di Banca Sistema che offre un rendimento lordo al 5,20% per 24 mesi di vincolo. Anche in questo caso la tassazione è del 20% (dal 1° gennaio 2012, prima era del 27%), a conti fatti quindi, se vincolaste 10.000€ per 24mesi, a scadenze avreste un guadagno di circa 830€, che dite quindi, li usiamo questi conti deposito?

Aggiornamento: da quest'anno, il governo Monti ha deciso di tassare anche i conti deposito, controllate sempre il foglio informativo della banca proponente se l'imposta di bollo è a carico vostro o della banca, a tal proposito consultate questo articolo: http://www.comerisparmio.net/governo-monti-bollo-conto-deposito/
Nel 2012 i bolli ammontano allo 0,1% del deposito (con un minimo di 34,20 € e un massimo di 1200 €)
Nel 2013 il bollo è previsto per 0,15% del deposito (con un minimo di 34,20 € senza massimo). 

Pazzi per la spesa...ma non in Italia

Molti di voi avranno visto, o almeno conoscono, il programma in onda su Real Time il venerdì sera alle 23.05, ma per chi non ne avesse mai sentito parlare vi descrivo brevemente di cosa si tratta: in USA è conosciuto come Extreme Couponing, tradotto letteralmente, "Sconti Estremi", e racconta di alcune famiglie americane che per risparmiare sulla spesa utilizzano i buoni sconto in modo estremo, e per estremo non intendo dire che risparmino solo pochi euro, ma arrivano a risparmiare anche il 100% sulla spesa e a volte oltre.

Pazzi per la spesa...ma non in Italia
Pazzi per la spesa...ma non in Italia

Com'è possibile? Facile, in America quasi tutti i produttori offrono attraverso riviste specializzate, quotidiani o internet, buoni sconto cartacei da poter utilizzare per i propri prodotti, inoltre in alcuni periodi, i supermercati offrono la possibilità di raddoppiare i buoni sconto che si hanno, aggiungete la carta fedeltà e il gioco è fatto. Il segreto di questi americani è quello di anzitutto raccogliere più coupon possibili: da amici, nei cassonetti differenziati per la carta, nei siti di stoccaggio per il riciclaggio, ecc, e una volta che si hanno questi sconti, vanno alla ricerca della catena che offra a prezzo bassissimo il tal prodotto di cui hanno il buono, e nel periodo in cui quel buono può essere raddoppiato.

A questo punto è facile capire che se un prodotto viene scontato del 50% è possibile ottenerlo gratis, ma solitamente non si muovono per un solo articolo, bensì per centinaia, quindi la spesa sarà fatta di pochi articoli moltiplicati per diverse decine di pezzi uguali, a seconda di quanti buoni si è riusciti a racimolare.

Alcune catene permettono addirittura l'accredito nel caso il valore del buono superi il prezzo dell'articolo, così può capitare che a conti fatti è il supermercato a pagarti! A tutti quelli che stanno pensando di poterlo fare anche in Italia...scordatevelo! In Italia i produttori centellinano i buoni sconto, è quasi impossibile reperirli su riviste o quotidiani, e inoltre, i supermercati non permettono l'accumulo di bonus sullo stesso prodotto, nè tantomeno il raddoppio dei buoni sconto, in pratica qui in Italia è impossibile fare una cosa del genere. L'unico modo per ottenere dei buoni sconto è mandare mail ai produttori per chiederglieli direttamente, ma anche in questo caso, non è detto che ve li mandino.

In conclusione, andate in America se volete fare extreme couponing, altrimenti accontentatevi degli sconti che offre il vostro supermercato di fudicia qui in Italia.

Aggiornamento. Questo primo post è datato 07/05/2012 e da allora sono cambiate moltissime cose per quanto riguarda l'extreme couponing. Ci sono tantissime aziende che ad oggi commercializzano buoni sconto per i propri prodotti e sono nate anche parecchie piattaforme che li distribuiscono, eccone alcuni:

http://buonpertutti.corriere.it/
http://www.sconty.it/
http://www.piubuoni.it/
http://www.desiderimagazine.it/
http://www.premiaty.it/