CheBanca! : Imposta di bollo a carico del cliente

Nemmeno il tempo di leggere la comunicazione di ING Direct che già è pronta anche quella di CheBanca!
Ecco i termini della modifica:

E' stata modificata la modalità di applicazione del bollo sul Conto Deposito.
Per l'anno 2012, l'imposta sarà pari allo 0,10% delle somme depositate al 31 dicembre, con un minimo di € 34,20 e un massimo di € 1.200.

L'imposta è dovuta sul saldo complessivo detenuto in CheBanca! sui prodotti di Conto Deposito e Conto Titoli che abbiano la stessa intestazione.
Le nuove norme modificano in modo sostanziale le caratteristiche dell'imposta di bollo e rendono necessario adeguare la voce "Spese - Imposta di bollo" riportata nelle Condizioni Economiche da lei sottoscritte. Per effetto della modifica, l'imposta di bollo, dovuta al 31 dicembre di ogni anno e/o in sede di chiusura del rapporto sul Conto Deposito sarà a suo carico nella misura prevista dalla legge.
Tale modifica avrà effetto dal prossimo 10 ottobre 2012.


In questo caso, la data ultima per il recesso dal contratto è il 10 ottobre 2012, quindi si ha un po' più di tempo per recedere. Purtroppo CheBanca! non offre la possibilità di non pagare l'imposta di bollo per il 2012, per cui, se entro quella data non si recede, vi verranno decurtati a fine anno € 34.20.

L'estinzione del conto è un po' più macchinosa rispetto a Conto Arancio di ING Direct. Dovete entrare nella vostra area, cliccare sul vostro conto e nel menu a destra cliccare su "Altre Operazioni", in fondo alla pagina troverete la voce "Estinzione", cliccateci sopra, dalla tendina selezionate il motivo della chiusura e infine cliccate su "Stampa Modulo". A questo punto vi basta compilare il modulo nelle parti mancanti (C/C di appoggio e firma) e consegnarlo in una delle filiali oppure spedirlo tramite raccomandata A/R a: CheBanca!, Casella Postale 193 - 14100 Asti.

 La nuova legge ha fatto vittime illustri, ma come già scritto nel precedente post, ci sono altri lidi a cui rivolgersi per non pagare l'imposta di bollo.

Conto Arancio: Imposta di bollo a carico del cliente

Da poche ore ING Direct sta mandando ai vecchi clienti, ossia a chi ha stipulato il contratto di conto deposito prima della modifica delle condizioni contrattuali a seguito del Decreto Legge n. 16/2012, che ha introdotto dal 1 gennaio 2012 un'imposta di bollo proporzionale su tutti i conti di deposito, la modifica unilaterale del contratto.


Ing direct imposta di bollo
Ing direct: imposta di bollo


Le modifiche sono le seguenti:

Condizioni economiche del Conto Arancio,
la voce: "Imposta di bollo a carico di ING DIRECT"
e' sostituita con la voce: "Imposta di bollo a carico del Cliente"
ed e' cosi' integrata: "In caso di prelievo (anche a fronte dell'esercizio della facolta' di recesso dal rapporto), la Banca e' legittimata a trattenere la somma tempo per tempo necessaria a far fronte agli oneri connessi al pagamento dell'imposta di bollo".

Naturalmente è possibile recedere dal contratto in questi termini:

Ai sensi dell'art. 118 del TUB, qualora non concordi con la modifica sopra descritta, hai facolta' di recedere dal rapporto entro due mesi dalla comunicazione, senza spese e avendo diritto all'applicazione delle condizioni precedentemente praticate.

Esiste tuttavia la possibilità di non pagare l'imposta di bollo per il 2012 se:

accrediti mensilmente lo stipendio o la pensione (con causale ABI 27) entro il 31 dicembre 2012 su Conto Corrente Arancio oppure mantieni una giacenza media annua di almeno 5.000€ sul Conto Corrente Arancio fino alla fine dell'anno 2012.
Lo sconto sul bollo di Conto Arancio, per l'anno 2012, sarà applicato solo se saranno rispettate, entro i termini stabiliti, le condizioni sopra elencate.
L'iniziativa è valida solo su un Conto Arancio, nel caso in cui il destinatario dell'iniziativa sia titolare di più Conti Arancio, il Conto Arancio che godrà dell'incentivo sarà quello con il saldo maggiore.

Fate i vostri calcoli, se vi conviene mantenerlo attivo o chiuderlo.
Chiudendolo non avrete spese.
Se avete cedole che scadono entro i 2 mesi dal ricevimento della comunicazione, aspettate di riceverle e poi chiudetelo.
Se avete la possibilità di versare lo stipendio (con causale ABI 27) o già lo versate, potete tenere attivoil C/D fino a fine anno e poi chiuderlo. Così da prendere l'1,20% (lordo) sulle somme versate.

Ricordo a tutti che è possibile chiudere il conto online e versare il totale su un altro conto corrente.

Purtroppo i bei tempi in cui Conto Arancio proponeva tassi d'interesse altissimi sono finiti, e ora anche il bollo da pagare. Rimane solo il C/C ad essere vantaggioso, ma per i C/D rivolgetevi ad altri, come Banca Sistema che non fanno pagare il bollo.

Geotag: Latitudine e longitudine sulle foto con ogni macchina fotografica (quasi) gratis

Qualche giorno fa un mio amico mi ha parlato di una macchina fotografica con gps che geotagga automaticamente ogni foto inserendo latitudine e longitudine direttamente nei metadati exif. Mi sono chiesto se fosse possibile farlo con qualsiasi macchina non dotata di gps, dato che ormai il gps è presente su quasi tutti i telefonini. Ho trovato questo interessentassimo articolo: http://www.easytrailsgps.com/it/tutorials/come-usare-easytrails-gps-per-geotaggare-le-proprie-foto/ . La prima parte riguarda però solo gli utenti iPhone, dato che EasyTrails GPS funziona appunto, solo per lo smartphone di casa Apple, tuttavia per Android esiste già un'app fatta molto bene dal sig. Google che si chiama MyTracks e funziona sostanzialmente come EasyTrails, esportando i percorsi nel formato KML e GPX che è quello che ci interessa. Per Windows Mobile, BlackBerry, Symbian/JAVA, e anche per iPhone potete scaricare GPSed, dal sito GPSed.com. Anche in questo caso è possibile esportare i percorsi previa iscrizione al sito web nei seguenti formati: gpsed, gpx, kml e plt. A questo punto non vi serve altro che una macchina fotografica con orologio interno che dovrete sincronizzare con l'orologio del vostro smartphone con GPS. Perchè fare questa operazione? Per far sì che la posizione in un dato istante sia la stessa di quando farete la foto. Più sarà precisa la sincronizzazione, più sarà esatta la posizione della vostra foto. Ora non vi resta che far partire la registrazione percorso dalla vostra app preferita, fare tutte le foto che volete e quando avrete finito, fermare la registrazione percorso. Ora dovete solo esportare il percorso nel formato GPX, scaricare le foto fatte nella stessa cartella e avviare uno dei programmi segnalati dall'articolo di cui sopra. Io ho provato Geosetter avendo windows, e funziona egregiamente. In pochi passaggi avrete le foto geotaggate. Buon divertimento!

Campagna contro l'abbandono degli animali

Comprendo che poco c'entra con lo spirito del blog, ma volevo sensibilizzare i lettori ad un problema diffusissimo in questo periodo, l'abbandono dei nostri amici animali che tanto ci tengono compagnia durante tutto l'anno. Spero che nessuno di voi faccia parte di quella categoria di "persone", che giunte le meritate vancanze, decidono di liberarsi dei propri amici animali, ma se lo foste o conosceste qualche personaggio che lo fa, o lo farà, segnalategli questo sito: http://www.vacanzebestiali.org. In pratica è un portale completissimo dove potete trovare, alloggi per voi e per i vostri animali, spiagge attrezzate, mezzi che permettono il loro trasposto, e quant'altro riguarda portare gli animali in vacanza. Per cui ora non ci sono + scuse. Portare con noi i nostri amici è possibile e sicuramente vi renderanno le vacanze migliori.
aggiornamento: anche quest'anno è stato istituito un numero per segnalare la presenza di cani abbandonati lungo le strade. "Io l'ho visto!" di Pronto Fido: 334 1051030